I consumatori italiani..

Data: 
04/03/2016

..stanno cambiando sentiment!

L’andamento di “ prudente ottimismo” degli italiani, analizzati nel doppio ruolo di consumatore e di cittadino, che era apparso timidamente nel 2014 sta trovando conferma.
Dai recenti risultati della ricerca quali-quantitativa “Stetoscopio-il sentire degli italiani” dell'istituto MPS - Evolving Marketing Research, si è notato che è in atto un recupero del senso di realtà in termini di abbandono di meccanismi difensivi adottati negli anni passati dagli italiani nei consumi e nella vita sociale.
Questo ha portato a:

- un affievolirsi del senso di rinuncia, passato dal 75% nel 2013 al 67% nel 2014, fino al 65% nel 2015
- un'incrementazione della competenza nella gestione del bilancio familiare con la stabilizzazione del reddito e con un leggero rialzo del risparmio
- uno sguardo più ottimista dinnanzi alle sfide quotidiane ed un maggiore adattamento, soprattutto da parte delle nuove generazioni che dimostrano un atteggiamento proattivo
- deboli segnali di apertura verso una maggiore comunicazione tra gli italiani e la classe dirigente in funzione del crescente desiderio di stabilità e di ripresa del Paese
- un approccio più consapevole nell'acquisizione delle informazioni offerte dal web, che va di pari passo con una presa di distanze dai media veicolo di notizie allarmanti.

Tanti segnali, forse ancora fragili, ma ormai costanti e in progressione. Con questo scenario incoraggiante le imprese devono riprendere fiducia e tornare a investire in comunicazione on e offline, per cogliere prima dei competitors le nuove opportunità del mercato.
Digitalizzazione, aggiornamento professionale, sviluppo di strategie cross mediali, co-marketing, sono gli asset principali sui quali lo staff di Creativa è pronto a impegnarsi per supportare le imprese che intendono rimettersi in moto.